EdTech Italia a Fiera Didacta 2024: il futuro della formazione a Firenze

Dal 20 al 22 Marzo, professionisti ed esperti del settore della formazione e della didattica digitale da tutta Italia hanno partecipato a Fiera Didacta, l’evento fieristico dedicato ai progetti innovativi in ambito istruzione. Come da tradizione, Fiera Didacta si è tenuta a Firenze a Fortezza da Basso.

L’evento è stato promosso da Firenze Fiera, con il patrocinio scientifico di INDIRE, Istituto Nazionale Documentazione Innovazione Ricerca Educativa.

Anche noi di WhoTeach abbiamo avuto la possibilità di partecipare all’evento per presentare la nostra piattaforma professionale di Digital Learning e le sue nuove feature di Intelligenza Artificiale. Questa opportunità ci è stata data grazie ad Edtech Italia, l’associazione che promuove e sostiene i progetti più innovativi nell’ambito dell’educazione in Italia.

Fiera Didacta: il successo della settima edizione

La settima edizione di Fiera Didacta Italia ha segnato un importante traguardo per il panorama educativo nazionale e internazionale. L’evento, che ha visto una partecipazione senza precedenti con oltre 20.000 visitatori, ha confermato il suo ruolo di catalizzatore per l’innovazione e lo sviluppo nel settore dell’educazione, dall’istruzione primaria all’alta formazione.

Nel corso dell’evento, Fiera Didacta Italia ha presentato un ampio spettro di contenuti, con un focus particolare sulle ultime tendenze nel campo dell’Intelligenza Artificiale, della robotica e del coding, ponendo le basi per una riflessione approfondita sull’evoluzione dei metodi didattici nell’era digitale. Gli oltre 1.780 eventi organizzati e i 430 espositori, che hanno registrato un incremento del 26% rispetto all’edizione precedente (fonte: INDIRE), hanno offerto ai partecipanti un’opportunità unica per scoprire le novità del settore e per confrontarsi su strategie e soluzioni innovative per l’apprendimento e l’insegnamento.

Il programma della fiera ha evidenziato l’importanza di tematiche attuali come la sostenibilità e l’educazione ai cambiamenti climatici, attraverso seminari e workshop che hanno stimolato una riflessione critica su come integrare queste sfide globali nei programmi educativi. Altrettanto rilevante è stata l’attenzione rivolta al benessere fisico e mentale, con eventi dedicati a promuovere una cultura del movimento e del benessere all’interno del contesto scolastico.

Edtech Italia e le startup italiane dedicate alla formazione

A Fiera Didacta 2024 l’Area Start-up è stata gestita da Edtech Italia, la community di riferimento per la promozione dell’ecosistema italiano dell’Education sul territorio e all’estero. Grazie ad EdTech Italia ben ventun progetti innovativi hanno potuto presentare le proprie soluzioni e i propri progressi.

Nell’edizione 2024 di Fiera Didacta Italia, EdTech Italia ha svolto un ruolo fondamentale nel valorizzare l’innovazione nel campo dell’educazione, dimostrando come le startup del suo network stiano rivoluzionando il processo di apprendimento attraverso tecnologie all’avanguardia.

In particolare EdTech Italia ha contribuito alla Fiera attraverso l’organizzazione di workshop su tematiche di stretta attualità tenuti dalle start-up, e la promozione di eventi con investitori e influenti stakeholder del settore, quali Gruppo Spaggiari, Sanoma e Mr Digital.

Le dichiarazioni dei partecipanti

Francesco Epifania, CEO e co-founder di WhoTeach, afferma: “Un’esperienza ricca di contatti e opportunità: ecco cosa ha rappresentato per noi la partecipazione a Fiera Didacta 2024. WhoTeach è la piattaforma di Digital Learning intelligente che supporta istituti di formazione ed HR manager a creare corsi online ed erogare i training aziendali con una soluzione completa per ogni attività didattica. Quest’anno abbiamo presentato a Firenze le nostre nuove features di Intelligenza Artificiale generativa: un sistema che permette di generare nuovi materiali didattici come lezioni, slides, video, quiz e attività di assessment tramite prompt, basando le informazioni sui contenuti già disponibili scelti dai formatori. In questo modo uniamo la semplicità d’uso della conversazione all’affidabilità delle fonti scelte. Siamo molto soddisfatti della risposta e dell’interesse del pubblico al nostro nuovo sistema. Anche la grande partecipazione al nostro workshop “AI nella formazione: i vantaggi e le potenzialità del Digital Intelligent Learning” ha dimostrato che c’è una grande curiosità verso queste nuove tecnologie: siamo felici di aver dato il nostro contributo alla comunità di EdTech Italia e al pubblico di Fiera Didacta.”

Cristina Angelillo, CEO e Co-Founder di Marshmallow Games, dichiara: “Didacta apre la mente e offre uno sguardo nuovo sulle novità nel mondo della scuola, è un’occasione unica per consolidare rapporti commerciali e tessere nuove collaborazioni. A Didacta abbiamo presentato i nostri software STEM per le scuole, dall’infanzia alle superiori: Smart Tales e ZenCreate Edu. Smart Tales propone attività STEM ai bambini della scuola dell’infanzia e primaria basate sulla gamification; mentre ZenCreate Edu è un software per insegnanti e studenti per realizzare presentazioni interattive con una forte componente di gioco. L’accoglienza da parte di dirigenti e docenti è stata eccezionale, abbiamo registrato una grande partecipazione ai workshop e avuto proficue chiacchierate. Torniamo a casa con spunti interessanti e nuove idee per innovare il mondo della didattica.”

Miriam Torregrossa, COO di Sirius Game, commenta così: “Sirius Game è un progetto nato ad Harvard nel 2021 con l’idea di creare uno strumento digitale basato sul Playful Learning Che possa essere di supporto a studenti e docenti della scuola secondaria. Quest’anno a Didacta abbiamo anche presentato un nuovo prodotto in uscita, Sirius in Wonderland, dedicato alla scuola primaria. Questa esperienza è sempre molto importante per far conoscere la nostra realtà, ma anche per conoscere potenziali partner con cui costruire qualcosa di nuovo.”

Daniele Angeloni, General Manager di Docendum, dice: “La nostra esperienza nell’area start up di EdTech è stata incredibile. Il contatto con le altre realtà del settore e l’entusiasmo con cui hanno risposto le scuole ci hanno galvanizzato. La nostra formazione, in presenza in tutte le Regioni e personalizzata sulle esigenze delle singole scuole, nonché il supporto sulle fasi amministrative dei DM65 e 66 e su MePA sono stati molto apprezzati. Non proponendo solo pacchetti formativi standardizzati, ma adeguando l’intervento formativo dei nostri Esperti e Tutor non solo all’Istituto, ma alle singole classi, prima della partenza dei nostri corsi chiediamo un incontro online per capire quali siano gli strumenti multimediali e la robotica presenti e quali siano le classi che hanno già sperimentato dei percorsi STEM. Le scuole che ci hanno conosciuto a Didacta hanno molto apprezzato che da questo confronto nasca un programma più dettagliato e in grado di soddisfare le esigenze di ogni singolo docente e di ogni classe di alunni coinvolta.”

Marco Cappellini, CEO e co-founder di Artcentrica, afferma: “Una bella esperienza quella di ArtCentrica a DIDACTA! Il nostro booth nello spazio EdTech Italia è sempre stato affollato da insegnanti e partner, curiosi di provare ArtCentrica EDU e le numerose novità, fra le quali le ArtCentrica Stories sono state fra le preferite: “Cosa sono le ArtCentrica Stories” e la “Nascita di Venere” di Sandro Botticelli. Gli eventi “L’arte per conoscere il mondo. L’approccio didattico dei tre step con ArtCentrica” presso New Line, “cARTE in gioco: tra carte e schermi, l’arte si rivela” e “Il Consiglio Regionale e la scuola. Innovazione e partecipazione studentesca: ArtCentrica, Generazione News e promozione della lettura” hanno riscosso molto successo, in particolare FutureArt Education che testimonia il valore che studenti e insegnanti associano alla nostra piattaforma per l’innovazione dell’insegnamento e apprendimento dell’arte e con l’arte.”


Ines Lazzarini, Ceo di EducazioneDigitale by CivicaMente, dichiara: “L’esperienza di Didacta ci ha confermato che è un grande momento per l’Edtech e che i docenti sanno personalizzarne l’uso dei contenuti, applicandoli ai bisogni specifici delle loro classi. Anche l’utilizzo dell’Intelligenza Artificiale si muoverà in questa direzione e siamo soddisfatti di integrarla in EducazioneDigitale.it proprio al fine di favorire una personalizzazione dello studio e del nuovo modo di impostare i compiti a casa. Didacta ci ha confermato che i docenti sono preparati a questa sfida rimanendo rigorosamente al centro della relazione con gli studenti. Torniamo presto a incontrarli con il grande supporto di EdTech Italia nelle prossime tappe di Didacta!”

Michela Barbieri, Cofounder & President di bSmart Labs, sostiene: “Didacta è stata una preziosa occasione per presentare al mondo della scuola bSmart Books, la nostra nuova app per l’utilizzo didattico dei libri di testo in formato digitale e delle loro risorse. Siamo lieti di constatare che i feedback ricevuti durante le numerose sessioni di presentazione e consulenza personalizzate sono stati positivi, con molti apprezzamenti per le nuove funzionalità introdotte. Grande interesse ha suscitato anche bSmart School, il progetto che semplifica le modalità di accesso ai contenuti digitali grazie al coinvolgimento diretto degli istituti scolastici. Inoltre il ricco calendario di eventi organizzati insieme ai nostri partner ha confermato l’unicità e la peculiarità della piattaforma bSmart: una proposta italiana, integrata, completa e sicura, aperta a tutti gli editori del panorama scolastico.”

Raffaella Silbernagl, CEO di Feed Their Minds, dichiara: “Feed Their Minds propone progetti di educazione e formazione destinati a promuovere il talento e le soft skills a partire dalla scuola dell’ infanzia, lo fa attraverso percorsi formativi ma anche attraverso trumenti per la valutazione delle soft skills presenti e da migliorare nei bambini. A Didacta abbiamo presentato i nostri due strumenti: Junior Ability Games, per riconoscere i bambini plusdotati e Skill Games, per riconoscere le soft skills nei bambini. Abbiamo avuto un buon interessa che ci incoraggia ad andare avanti.”

Raimondo Lapillo, CEO di Solion, dice: “La nostra startup, Solion, è un’azienda che sta trasformando il modo in cui le persone prendono decisioni importanti nella vita fornendo approfondimenti e analisi su centinaia di migliaia di istituti di ogni ordine e grado dal infanzia alle università rendendo l’orientamento e la scelta un processo più trasparente. Prima della fiera, avevamo grandi aspettative riguardo alle opportunità di networking, alla promozione dei nostri prodotti e alla possibilità di scoprire le ultime tendenze del settore. Eravamo determinati a far emergere il valore distintivo dei nostri prodotti e a stabilire nuove collaborazioni strategiche. Durante la fiera, abbiamo avuto l’opportunità di incontrare numerosi professionisti del settore, scambiare idee e presentare le nostre soluzioni innovative. Abbiamo ricevuto feedback positivi sulla qualità dei nostri prodotti e sulla nostra visione aziendale, il che conferma che stiamo andando nella direzione giusta.”

Natalia Iudina, co-fondatrice e COO di Edudoro.eu, sostiene: “Alla Fiera Didacta di Firenze, noi del team di Edudoro.eu abbiamo avuto l’opportunità di presentare la nostra piattaforma, un luogo dove gli insegnanti creativi italiani possono pubblicare i loro materiali didattici digitali e ricevere un compenso per queste creazioni. Il nostro progetto è stato lanciato 3,5 anni fa in Polonia con il nome di Zlotynauczyciel.pl. Da allora, la nostra comunità è cresciuta fino a raggiungere 1000 autori e oltre 19.000 materiali didattici. Il nostro prossimo obiettivo è unire gli autori di Polonia e Italia e, con l’aiuto di un avanzato sistema di traduzione, adattare i materiali per entrambi i mercati, superando le barriere linguistiche e offrendo nuove idee educative in entrambi i contesti. Pianifichiamo anche di espanderci su nuovi mercati, estendendo la nostra comunità di educazione creativa in un contesto globale. Nel prossimo futuro, la piattaforma offrirà anche strumenti che permetteranno di adattare i nostri materiali a seconda del livello di difficoltà. La nostra presenza alla Fiera Didacta è stata fondamentale: abbiamo stabilito numerosi contatti significativi e creato potenziali partnership che si riveleranno preziose per il futuro e l’espansione della nostra piattaforma.”

Carmen Dal Monte, Ceo e co-founder di Takeflight, dichiara: ““Didacta ‘24 è stata una stimolante opportunità di confronto e vetrina per far conoscere a più persone del settore Takeflight”, startup innovativa nel settore dell’istruzione e della formazione. “La nostra scelta, ormai decennale, di sviluppare un’AI etica e rispettosa si è rivelata vincente di fronte alle nuove sfide ed esigenze della scuola” ha affermato la Ceo Carmen Dal Monte. “Durante l’evento abbiamo avuto l’opportunità di rafforzare legami e presentare le nostre soluzioni ad un pubblico interessato.L’uso della nostra AI proprietaria per la profilazione delle classi si è dimostrato un metodo innovativo ed efficace, per identificare con chiarezza necessità e soluzioni per la didattica, personalizzate per classi o gruppi di studenti. Lo strumento è particolarmente utile per l’orientamento e il ri-orientamento, fornendo dati scientificamente validi e raccolti con rigore. La fiera è stata anche un’opportunità per scoprire soluzioni e proposte didattiche integrabili con i nostri servizi. Abbiamo stretto legami con i player del settore in costante crescita, confrontandoci ed ispirandoci per una collaborazione efficace”.

Conclusione

Mentre Fiera Didacta Italia chiude con successo la sua settima edizione, l’attenzione si rivolge già ai prossimi appuntamenti. Il primo è in programma in Puglia, presso la Fiera del Levante a Bari dal 16 al 18 ottobre, segnando per la prima volta l’espansione dell’evento nel sud Italia. Successivamente, l’attesa edizione nazionale tornerà a Firenze dal 12 al 14 marzo 2025.

Questi futuri eventi dimostrano l’impegno continuo nell’offrire spazi di confronto e crescita per professionisti dell’educazione, innovatori tecnologici e tutti gli attori coinvolti nel settore educativo.

Leave A Comment

cinque × 1 =